Come installare e gestire Fedora 23 e 24

{title}

Questa volta analizzeremo l'installazione e la relativa amministrazione del sistema operativo Fedora 23, che è l'ultima distribuzione Linux (esiste la versione 24, che sarà anche analizzata), essendo, come sempre, un sistema potente, efficiente e sicuro.

Caratteristiche di Fedora 23

  • Server di cache per applicazioni Web
  • Unicode 8.0
  • Aggiornamenti in Cockpit (Cockpit è l'interfaccia grafica che ci consente di eseguire l'amministrazione remota del nostro server)
  • Python 3
  • SSLv3 è disabilitato per impostazione predefinita
  • Scimmia 4
  • Rolekit (è un'interfaccia di programmazione che ci consente di distribuire facilmente strumenti)

Come sempre in ogni singola applicazione Linux, vediamo che i requisiti hardware sono molto minimi, questa volta per Fedora 23 richiediamo quanto segue:

  • Processore minimo 1 GHz o superiore
  • 1 GB di RAM
  • 10 GB di spazio su disco rigido
  • Interfaccia grafica con una risoluzione minima di 800 x 600

Come possiamo vedere, possiamo installare Fedora 23 in sistemi con risorse hardware ridotte, il che è un grande vantaggio rispetto alla concorrenza.

Analizziamo ora alcune delle novità che troviamo nell'attuale versione di Fedora 24 :

  • Include FreelIPA 4.3, che è un ruolo di controller di dominio. Questo ruolo consente di semplificare l'installazione delle repliche utilizzando un metodo di promozione della replica per le nuove installazioni. È stata inoltre aggiunta una nuova topologia che gestisce automaticamente i nuovi segmenti di replica.
  • I pacchetti sono stati rimossi per rendere l'installazione più semplice e veloce.
  • Include la funzionalità ARM, che ci consente di creare immagini del server.

Con Fedora 24 Alpha, abbiamo sicuramente un sistema operativo potente, sicuro e veloce e, come al solito, consuma anche poche risorse.

Quindi iniziamo con l' installazione e l'amministrazione di Fedora, ti lasciamo un link con lo stesso ma per la versione di Ubuntu:

Installa e gestisci Ubuntu Server

1. Installazione di Fedora


Cominciamo, inizieremo il processo di installazione di Fedora 23 (o versione 24 se lo preferisci per il tuo PC) in un ambiente di virtualizzazione e mentre andiamo avanti approfondiremo alcuni temi specifici. L'immagine del sistema operativo Fedora nella versione corrente può essere scaricata dal seguente link.

Dopo aver scaricato e configurato i nostri requisiti hardware, l'installazione avrà inizio. Nella finestra iniziale vedremo le seguenti informazioni:

{title}

Come vediamo, abbiamo tre (3) opzioni:

Installa Fedora 23

Avviare immediatamente l'installazione del sistema.

Prova questo supporto e installa Fedora 23

Fai un test per verificare i requisiti hardware dell'apparecchiatura e se sono soddisfacenti, l'installazione inizierà.

Risoluzione dei problemi

Risolvi i problemi relativi all'installazione.

Nel nostro caso eseguiremo la prima opzione. Dopo qualche istante verrà visualizzata la seguente finestra in cui il sistema inizia a caricare i file necessari per l'installazione. Dopo questa revisione, viene visualizzata la seguente finestra:

{title}

Lì dobbiamo selezionare la lingua con cui verrà installato il nostro sistema, una volta selezionato facciamo clic su Continua . Vedremo che viene visualizzata la seguente finestra:

{title}

Configura il nostro sistema

tastiera

Ci permette di selezionare la distribuzione della nostra tastiera.

Data e ora

Ci dà la possibilità di regolare il fuso orario in cui ci troviamo.

Installazione Origin

Ci mostra informazioni sull'origine da cui stiamo installando il nostro sistema operativo.

sistema

Ci consente di configurare le partizioni del disco rigido.

Supporto linguistico

Ci dà aiuto nella lingua selezionata.

Selezione del software

Ci permette di aggiungere i ruoli che vogliamo nel nostro sistema, troviamo molte opzioni di ruoli da aggiungere.

Nome rete e team

Ci consente di configurare i parametri di rete e assegnare un nome alle nostre apparecchiature.

Per selezionare una delle schede, basta fare clic su di essa:

nota

Dopo aver apportato le modifiche, dobbiamo fare clic sulla scheda Fine per salvare

Scheda tastiera

{title}

Scheda Ora e data

{title}

Scheda Sorgente di installazione

{title}

In questa finestra possiamo disattivare l'opzione degli aggiornamenti automatici per eseguirli manualmente.

Scheda Supporto lingua

{title}

Scheda Destinazione installazione

{title}

Ci fermeremo ad analizzare questa opzione un po 'più in dettaglio, poiché vediamo che il sistema ci mostra il disco che abbiamo attualmente, se volessimo aggiungere un nuovo disco, basta fare clic sull'opzione Aggiungi un disco

Faremo il partizionamento manualmente (Come possiamo vedere può anche essere fatto automaticamente), per questo selezioniamo l'opzione Configurerò il partizionamento, fare clic su Fine e vedremo che una volta selezionata questa opzione viene visualizzata la seguente finestra per iniziare con Il processo di partizione del nostro disco:

{title}

Vediamo che viene mostrato un riepilogo del nostro disco e indica che i nuovi punti di montaggio verranno creati con lo schema di partizione LVM (Logical Volume Manager), Btrfs (B-Tree FS) o LVM Light Storage, selezioniamo l'opzione che più di si adatta alla nostra organizzazione.

Per aggiungere la partizione premere il pulsante + situato in basso. Viene visualizzata la seguente finestra in cui si seleziona il punto di montaggio (Scegli /) e si specifica la dimensione della partizione.

{title}

Se visualizziamo l'opzione troviamo diverse opzioni:

  • /
  • / boot
  • / home
  • / var
  • scambiare
  • biosboot

Dopo aver selezionato quello più adatto, fai clic su Aggiungi punto di montaggio. Verrà visualizzata la seguente finestra:

{title}

Come vediamo, abbiamo un riepilogo della nostra partizione. Qui possiamo regolare i parametri, ecc. Infine, fai clic sull'opzione Fine per completare il processo.

Scheda Selezione software
Per Fedora 23 :

{title}

Per Fedora 24 :

{title}

Opzioni per aggiungere ruoli

Installazione minima

Installazione spietata.

Server Fedora

Ci consente di aggiungere vari ruoli (situati sul lato destro).

Server Web

Ci dà la possibilità di usare il nostro server come web server.

Infrastruttura server

Ci consente di regolare i parametri sul server per renderlo un server di infrastruttura.

Come possiamo vedere, useremo la seconda opzione, Fedora Server, e abbiamo diversi ruoli da usare, è molto importante notare che ogni ruolo ha la sua descrizione in modo da avere la piena sicurezza che stiamo per installare.

Selezioniamo i ruoli che riteniamo necessari per la nostra amministrazione e facciamo clic su Fine .

Scheda Rete e nome squadra

{title}

Come vediamo in questa finestra possiamo configurare i parametri di rete e modificare il nome della nostra macchina, vediamo sul lato sinistro la nostra scheda di rete e sul lato destro la configurazione di rete (indirizzo IP, maschera di rete, DNS, ecc. ). Per modificare il nome della macchina aggiungiamo semplicemente il nuovo nome nella casella Nome computer situato in fondo.

{title}

Inoltre, se vogliamo aggiungere una nuova scheda di rete, facciamo semplicemente clic sul pulsante + in basso per iniziare il processo di aggiunta. Se desideriamo apportare modifiche alla configurazione della nostra rete, faremo clic sul pulsante Configura situato sul lato destro. Verrà visualizzata la seguente finestra in cui è possibile modificare l'indirizzo IP, l'indirizzo MAC, DHCP, DNS, tra le altre impostazioni.

{title}

Alla fine, dopo aver personalizzato e configurato il nostro sistema Fedora 23, faremo clic sul pulsante Avvia installazione :

{title}

Vediamo che inizierà il processo di installazione del nostro sistema:

{title}

Dopo un momento il sistema ci chiederà di configurare sia l' utente che la password per l'utente root, ricorda che questo passaggio è obbligatorio per continuare con il processo di installazione.

{title}

Inseriremo la nostra password e fare clic su Fine . Successivamente selezioniamo l'opzione Creazione dell'utente che è l'utente con il quale entreremo nel sistema, completeremo i campi indicati e che sono richiesti:

  • Nome completo
  • nome utente
  • Se vogliamo che l'utente sia un amministratore
  • Richiedi password per l'accesso al sistema (è per sicurezza)

{title}

Continuiamo con il processo di installazione di Fedora 23 :

{title}

Vedremo che finalmente l'installazione è andata a buon fine ed è necessario riavviare il computer per completare il processo di installazione:

{title}

Iniziamo il riavvio del computer. Verrà visualizzata la finestra per l'accesso. Effettuiamo l'accesso come abbiamo configurato al momento dell'installazione.

{title}

Come vediamo la configurazione predefinita del nostro server Fedora 23 è in modalità core . Durante l'installazione di Fedora 24 potremmo avere problemi (speriamo di no), quindi mettiamo possibili soluzioni ai più comuni:

Problemi video

  • Usiamo la modalità video di base
  • Specifichiamo manualmente la risoluzione dello schermo (ad esempio 1024 x 768)
  • Usiamo un driver video alternativo

Dischi non rilevati

  • Verifichiamo che il controller sia correttamente configurato e funzionante.
  • Se utilizziamo controller iSCI, verifica che i LUN siano configurati correttamente

Password dimenticata

Useremo la configurazione di GRUB2 per questo:

1. Immettere il comando:

 init = / bin / sh 

2. Premere F10 o CTRL + X

3. Inseriremo il comando:

 sh-4.2 # 

4. Quindi:

 sh-4.2 # / usr / sbin / load_policy -i 

5. Eseguiamo il comando:

 sh4.2 # mount -o remount, rw / 

6. Ora ripristiniamo la password usando:

 sh4.2 # passwd root 

2. Amministrazione Fedora


Useremo Fedora 23, ma si applica anche a Fedora 24, anche se vuoi vedere un tutorial sulla versione Workstation: amministrare Fedora 23.

Vengono forniti con uno strumento molto speciale chiamato Cockpit che ci consente di amministrare in remoto il server . Nel caso in cui sia necessaria l'installazione di Cockpit, dobbiamo entrare con il nostro utente root e inserire i seguenti comandi:

Installa lo strumento

 dnf installa cockpit 

Abilita la porta per l'amministrazione Cokpit

 systemctl abilita la cabina di guida. presa di corrente 

Avviare il servizio Cockpit

 systemctl start cockpit 

Servizio della cabina di guida nel firewall

 firewall -cmd –add-service = cockpit 

{title}

Il modo in cui funziona la cabina di pilotaggio è attraverso il nostro browser web. Per prima cosa dobbiamo convalidare quale indirizzo IP abbiamo nel nostro Fedora 23, per questo useremo il comando:

 ifconfig 

{title}

Qui vedremo tutte le informazioni relative al nostro ambiente di rete (Nel nostro caso l'indirizzo IP è 192.168.0.5). La sintassi per la gestione della cabina di pilotaggio è:

 https: // ip_de_nuestro_server: 9090 
Nell'immagine seguente possiamo vedere cosa abbiamo incluso nel nostro browser:

{title}

In questa finestra inseriremo l'utente root e la password che abbiamo specificato al momento dell'installazione.
Come vediamo sul lato destro nel nome del server dovrebbe apparire il nome che abbiamo stabilito. Dopo aver inserito le credenziali corrette, verrà visualizzata la seguente finestra in cui è possibile gestire quanto segue:

Cose da gestire

  • Verifica il nostro sistema
  • Gestisci tutto ciò che riguarda i servizi di sistema
  • Controlla i registri
  • Gestire l'utilizzo del disco e gestire i dispositivi I / O
  • Convalida lo stato della rete
  • Gestisci gli account
  • Usa il terminale web

Questo ci aiuterà in modo impressionante nel nostro lavoro di amministrazione del server Fedora 23 .

Scheda di sistema
Ci consente di gestire le problematiche legate al comportamento del nostro sistema, possiamo vedere dettagli specifici come:

  • Nome e versione del sistema operativo
  • Nome della squadra
  • Data di installazione del sistema
  • Tipo di BIOS
  • Tipo di scheda madre

Extra ci consente di vedere il comportamento in tempo reale di processore, hard disk, rete, ecc.

{title}

Scheda Servizi
Ci permette di gestire e amministrare i diversi servizi che abbiamo nel sistema, possiamo avviarli, fermarli, riavviarli, eliminarli, ecc.

{title}

Come possiamo vedere i servizi sono organizzati per categorie:

  • obiettivi
  • Servizi di sistema
  • Sockets
  • temporaneo
  • percorsi

Questo ci dà la possibilità di gestire i servizi in modo più dettagliato:

{title}

Scheda Contenitori
Questa opzione ci consente di gestire i contenitori, ricorda che i contenitori ci consentono di distribuire automaticamente le applicazioni. Per impostazione predefinita non abbiamo alcun contenitore creato in Fedora 23. Per avviare la nostra finestra mobile premere il pulsante Avvia finestra mobile, dobbiamo attendere che il sistema si connetta alla finestra mobile:

{title}

Una volta connesso, verrà visualizzata la seguente finestra:

{title}

Lì vedremo tutte le informazioni relative ai contenitori che stiamo creando.

Scheda Log
Da questa opzione possiamo osservare in dettaglio tutti gli eventi che accadono con la nostra Fedora.

{title}

Come possiamo vedere, possiamo filtrare questi registri con i seguenti parametri:

  • Data dell'evento
  • Tipo di evento (errori, avvisi, notizie o tutti).

Vediamo che le informazioni del registro sono rappresentate come segue:

  • Ora dell'evento
  • Descrizione dell'evento
  • Tipo di evento

Scheda di archiviazione
Da questa opzione possiamo gestire e gestire tutto ciò che riguarda le caratteristiche di archiviazione nel nostro Fedora 23 . Diamo un'occhiata alle diverse opzioni che abbiamo attraverso questa opzione:

{title}

Iniziando vediamo sul lato destro i dischi e i dispositivi di archiviazione che abbiamo attivi nel nostro sistema. Vediamo in questo riquadro che le nostre unità sono descritte in dettaglio e indicano il carico di entrambi:

  • R (Lettura-Lettura)
  • W (Scrivi - Scrivi)
(Questo carico è misurato in byte al secondo)

Nel pannello centrale possiamo osservare graficamente il carico che viene eseguito in quel momento, sia in lettura che in scrittura. Nello stesso pannello osserviamo la percentuale di utilizzo dei file di sistema (File System). E nella parte centrale inferiore possiamo vedere tutti i registri relativi al livello di archiviazione

Inoltre vediamo in alto a destra che abbiamo la possibilità di creare due (2) tipi di dispositivi:

  • Dispositivo RAID
  • Volume del gruppo

Scheda di rete
Da questa finestra possiamo gestire tutto ciò che riguarda il traffico di rete. Abbiamo diverse opzioni per eseguire la nostra attività di amministrazione.

{title}

Questa opzione ci consente di mantenere un controllo dettagliato e in tempo reale del traffico di rete, sia la quantità di dati in uscita che in entrata, possiamo filtrare per un limite di tempo, per impostazione predefinita è in 5 minuti.

Nella scheda Interfacce possiamo vedere gli indirizzi IP sia del nostro dispositivo sia, in questo caso, della finestra mobile che abbiamo creato (devono apparire anche quando creiamo nuove VLAN, nuove Docker, ecc.)
E in alto a destra troviamo l'opzione per creare queste interfacce:

  • legame
  • ponte
  • VLAN

Finalmente in fondo troviamo il registro eventi del nostro archivio.

Scheda Strumenti
Infine troviamo nella scheda Strumenti o Strumenti le seguenti opzioni:

  • Amministratore Account o Account Manager
  • Terminale Web

{title}

Nello strumento Account amministratore troviamo ciò che è correlato agli utenti creati in quel momento in Fedora 23 :

{title}

Possiamo vedere che al momento abbiamo i due utenti attivi. Se clicchiamo su uno dei due utenti, verranno visualizzate le informazioni dello stesso e potremo adattare i parametri a quel particolare utente, in questo caso vedremo l'utente solvetico.

{title}

Come vediamo all'apertura di questo utente, possiamo eseguire le seguenti attività:

  • Rimuovere il privilegio di amministratore
  • Imposta la password
  • Blocca l'accesso al sistema
  • Termina la sessione
  • Rimuovilo dal sistema

Troviamo anche informazioni dettagliate sul tuo ultimo accesso nel sistema. Nello strumento Web Terminal troveremo un terminale per eseguire attività con i vari comandi:

{title}

Finalmente nell'angolo in alto a destra vedremo l'utente con il quale abbiamo effettuato l'accesso a Cockpit.

{title}

Lì possiamo svolgere le seguenti attività:

  • Lingua di visualizzazione : ci consente di selezionare la lingua con cui lavoreremo in Cockpit.
  • Informazioni su Cockpit : ci mostra le informazioni relative alla versione e alla licenza.
  • Impostazioni account : ci consente di configurare i parametri nell'utente root.
  • Esci : abbiamo lasciato la piattaforma Cockpit.

Altre attività di gestione in Fedora 23
Esamineremo altre attività che possiamo eseguire sul nostro server Fedora 23. Queste attività sono revisione e configurazione del sistema locale e della configurazione della tastiera . Come ben sappiamo, il sistema locale ci consente di definire la lingua dei servizi di sistema e delle interfacce utente.

Il livello tastiera consente di stabilire come verrà utilizzata la tastiera nella console e nell'interfaccia utente grafica. Entrambe le opzioni possono essere modificate dal percorso:

 /etc/locale.conf 
O usando il comando:
 localectl 
In entrambi i modi puoi aprirlo.

Opzioni di configurazione in /etc/locale.conf

LANG

Fornisce un valore predefinito per il sistema locale.

LC_COLLATE

Cambia il comportamento delle funzioni concatenate nell'alfabeto locale.

LC_CTYPE

Cambia il comportamento di gestione dei personaggi.

LC_NUMERIC

Descrivi il numero di percorsi che sono comunemente visibili, con dettagli come i decimali, ecc.

LC_TIME

Cambia il modo in cui visualizziamo l'ora corrente, nel formato 24 ore contro il formato 12 ore.

LC_MESSAGES

Determinare l'uso locale per diagnosticare i messaggi scritti.

Useremo il comando localectl che ci consente di effettuare query e modificare i parametri nel sistema locale e sulla tastiera. Inseriamo il seguente comando nel nostro Fedora 23:

 stato localectl 
Verranno visualizzate le seguenti informazioni:

{title}

Per impostare il sistema locale predefinito inseriremo il seguente comando in modalità root:
localectl set-locale LANG = locale (dobbiamo sostituire la locale con la lingua da installare), ad esempio:

 localectl set-locale LANG = af_ZA.utf8 
Ora confideremo la tastiera, per questo useremo il comando status localectl, che come abbiamo visto l'opzione della tastiera è latam (il parametro è X11). Per vedere le tastiere disponibili useremo il comando:
 localectl list-keymaps 

{title}

Per cambiare la tastiera useremo il comando localectl set-keymap map (Dobbiamo sostituire keymap con il tipo di tastiera, nel nostro caso x11 e map con la tastiera che vogliamo modificare). Per esempio:

 localectl set-x11-keymap esso 
Come abbiamo visto, abbiamo numerose attività da svolgere nel nostro Fedora 23 o 24, quindi rimane un collegamento a più tutorial Fedora, quindi sarai sempre aggiornato:

Tutorial Fedora